ARTE A LECCO
Bruno Bianchi
OPERE D'ARTE A LECCO
ED. G. STEFANONI
indice tavole
cliccare per ingrandire

Tavola 2

Rilievo funerario romano nel museo civico di Lecco.

Cm. 60x 133.

Sono abbastanza rari, nell’Italia settentrionale, i rilievi funerari romani che presentino, come quello del museo civico, dei ritratti espressi con tanto controllato realismo. Ogni fisionomia appare ben determinata e ogni parte nelle teste e nel panneggio pensata e realizzata senza abbreviazioni n arcaismi, spesso presenti invece in altri esempi coevi di scultura artigianale: sono quattro caratteri assai ben individuati tanto da poterli ritrovare, nei tratti, nel modo di guardare o di stringere le labbra, in pi di un volto dei nostri contadini lombardi. L’unico accenno manieristico si pu notare nel convenzionalismo delle vesti le cui pieghe cos indicate si ritrovano in infiniti esempi di ritrattistica romana. La struttura architettonica che incornicia e collega le quattro teste denuncia essa pure la presenza di un artefice non secondario che non si limitato, per inquadrare le figure, alla nicchia rettangolare, comune in quasi tutte le stele funerarie padane.
Il rilievo doveva poi comporsi di cinque figure come appare dalla rottura del lato destro e dall’inizio di una scritta, una c o una o tuttora visibile. La sua datazione pi probabile, ci viene indicata fra la fine del I secolo a. C. e i primi anni del secolo successivo.

Bibliografia:
G. Chiesa: Una classe di rilievi funerari romani a ritratti dell’Italia settentrionale Varese - Milano 1955.

Tavola precedente Tavola successiva

torna alla home page

OSTERIA OLGA
Via Poncione, 7 - 23900 LECCO (LC)
Tel. 0341 422030 - e-mail: info@osteriaolga.it